Succhi ancora più succosi!

Per la preparazione di cocktail semplici come lo Screwdriver o il Greyhound, farete di tutto per procurarvi ingredienti della migliore qualità. Ma se questo ancora non dovesse bastare, ossigenando il succo potrete preparare un drink di livello ancora superiore. Potrà sembrarvi poca cosa, ma credeteci, con questo piccolo trucchetto i vostri cocktail a base di succo regaleranno al palato un’esperienza davvero folgorante.

Come ossigenare un succo in casa
Il primo modo, nonché quello più semplice, per ossigenare un succo è ricorrere all’ausilio di una centrifuga, che con un normale utilizzo è in grado di produrre un succo perfettamente ossigenato. Noterete come il succo che fuoriesce dal beccuccio assume una consistenza schiumosa, che ricorda quella di un frullato. Ciò è dovuto alla presenza di milioni di bollicine d’aria, che vengono immesse nel succo quando la centrifuga è in azione. Non appena il succo è pronto, mixate e servite il vostro cocktail il più rapidamente possibile per garantire la massima morbidezza del prodotto finale.

A casa non avete una centrifuga? Potete ossigenare il succo in modo molto semplice anche utilizzando un frullatore a immersione! Basta versarlo in un contenitore alto e frullarlo ad alta velocità per circa 5 minuti, o finché assume una consistenza simile a quella di un frullato.

Smania di ossigenare!